Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
12.3.06
Lost e i no global al governo
finalmente è arrivato.
lost.
su raidue il lunedi sera alle 9
serie televisiva veramente fica.
48 sopravvissuti ad un disatsro aereo si trovano su una isola.
strana.
verso le isole fiji.
e trovano un orso polare......e altri incontri strani....
provano a comunicare col mondo esterno con la radio di soccorso, ma non possono perchè c'è qualcun altro che sta usando il segnale di chiamata. una voce che chiede aiuto da 16 anni dallo stesso posto. e che dice che gli alrti sono tutti morti.
guardatela.

no global.
mi stanno veramente sui coglioni.
perchè devono distruggere tutto ciò che gli capita a tiro?
e poi tornare a casa da mamma e papà al sicuro?
perche non danno fuoco alle loro auto e non a quelle degli altri?
avrebbero dovuto lasciarli linciare dalla folla.
con scene tipo questa mi viene voglia di votare AN.
cazzo andrebbero massacrati di botte.
la parola rispetto non la conoscono proprio.

vado a mangiare

w la figa comunque

Torquemada
10 Comments:
Anonymous Anonimo said...
Ah, Pasi, Pasi, Pasi,

qui mi stai veramente diventando un milanesedimerda.

Analizziamo più in dettaglio il perché dei tafferugli:
in quel momento a milanodimerda si stava svolgendo la più grande manifestazione nazionale di neofascisti, ovviamente protetti e scortati con gli onori dai poliziotti milanesidimerda. QUESTO FATTO IMPORTANTISSIMO NON E' STATO NOTIFICATO IN NESSUN TG, NEMMENO AL TG3, PERCHE' DA 5 ANNI A QUESTA PARTE L'ITALIA E' SOTTO IL GIOGO DI UNA DITTATURA MILANESEDIMERDA DEI MILANESIDIMERDA PER I MILANESIDIOMERDA VOLTA A DISTRUGGERE IL PAESE IN FAVORE DI UN NUOVO GRANDE MILAN.

Francamente sono arcistufo di queste strumentalizzazioni e di come le notizie siano costruite ad hoc per far abboccare la gente indaffarata nei problemi della sopravvivenza quotidiana.
Ne sono arcistufo come sono arcistufo di pagare le tasse e di vedere il mio Paese distrutto per la grandezza di milano, una paese che andrebbe raso al suolo, e dei suoi idoli: i vari berlusca, previti, galliani, confalonieri.

Concludo dicendo W l'Italia, w milano...e speriamo che stasera la Juve dia una lezione a quella feccia a strisce rosse e nere!

Blogger Pasi79 said...
e allora fatti bruciare la tua di macchina, lascia che questi begli esemplari distruggano il tuo negozio, che violentino pure la tua donna.
è questione di civiltà. io sono civile. loro no. sono degli sfigati che non capiscono un cazzo. la polizia fa bene a massacrarli. non si fa una manifestazione con i passamontagna e i manganelli. vuol dire cercare lo scontro. e nel mcdonalds c'erano famiglie coi bambini. bravi. bell'esempio di civiltà. perchè non vanno a combattere con hamas contro israele? perchè rischierebbero la morte. bello essere forti contro macchine, negozi, cassonetti.
e non è questione di milanesità.
è questione di intelligenza.
e di rispetto nei confronti di chi lavora. la prossima volta potrebbero portare le loro auto e farle bruciare.

ah, per inciso, la manifestazione fascista non ha creato casini. e mi fa davvero male ammetterlo ma hanno fatto loro migliore figura.

Pasi

Anonymous Anonimo said...
Innanzi tutto, mi scuso, ma ogni tanto non riesco a frenare i miei eccessi di collera quando vengo toccato su certi argomenti (non provate a magnificare berlusconi e affini in mia presenza, per esempio).

Anyway, questi atti vandalici sono sempre deplorevoli, su questo non ci piove MA perché non ci si chiede cosa ci sia a monte? Ho appena visto un documentario sugli sfratti dalle case popolari a mi... e guess what? le scene dei resistenti allo sfratto e di chi dava loro man forte contro gli sbirri armati di caschi, manganelli, lacrimogeni e scudi (ovviamente gli altri erano disarmati)erano esattamente le stesse dei famigerati autonomi (ovviamente in scala ridotta) con lancio di oggetti e conseguente danneggiamento della proprietà altrui, della proprietà di terzi.

Tornando sullo specifico, come saprai io sono andato a Genova nei giorni del G8 e a Roma, alcuni anni prima, alla manifestazione per la liberazione di Abdullah Ocalan...sai come sono andate a finire.
Sebbene io mi consideri un estremista, non mi sono mai interessato attivamente alle battaglie, ai cortei, alle attività politiche, ma in quelle occasioni ho partecipato e manifestato pacificamente insieme a migliaia di altre persone MA, e qui arrivo al punto, non hai idea delle provocazioni a cui ho assistito, dalle più "ingenue" come il questore che sfreccia in macchina mostrando il dito alla folla che si appresta a manifestare pacificamente, al lancio di lacrimogeni su persone sedute a terra con le mani alzate.

Al che mi chiedo, la violenza è sempre condannabile, ma perché c'è la violenza? Perché ci sono dei terroristi che ce l'hanno con gli yankee? Perché c'è la guerriglia urbana nei territori occupati da israele? Perché quando sbirri ed autonomi vengono in contatto c'e sempre violenza?...e bada bene, queste non sono domande senza risposta come "perché c'è violenza tra Atalanta e Brescia?"

Lo so, ogni tanto sono così a sinistra che vado a destra.

Anonymous Anonimo said...
caro anonimo, intanto inizia a firmarti, oppure non ti sei ancora tolto il passamontagna indossato sabato? ;-)

non sono mai stato di destra, ma scene (che ormai si ripetono) di questi no global che spaccano tutto proprio mi stanno sullo stomaco

sono totalmente d'accordo con pasi, la manifestazione dei fascisti (per quanto brutta da vedere: ragazzotti vestiti di nero che faceveno saluti nazisti) è stata condotta senza alcuno scontro

altro che pace e pace, infilatevela in quel posto la vostra bandierina della pace


saluti
marty

Blogger Pasi79 said...
ciao marty

non sei mai stato di destra? ma va? non me ne ero accorto....
hehehehehe

concordo con il fatto che la parola pace è abusata

e il discorso delle provocazioni è molto complesso, perchè penso che le provocazioni ci siano da entrambe le parti. prima della manifestazione di sabato sono uscito una sera e un mio amico ha detto che sarebbe andato per fare casino. provocazione dello stesso tipo di quella dei poliziotti. e piantiamola di criminalizzare tutte le forze dell'ordine. a me non stanno simpatiche, ma bollarle come dei provocatori mi pare eccessivo. penso che molti di loro non si divertano molto a starsene in mezzo ai dimostranti.
che ci siano dei soprusi è risaputo ed è una cosa che fa schifo tanto quanto le devastazioni. in questi scontri non ci sono nè vinti nè vincitori, nè vittime nè carnefici.
chi lottava per la libertà a tienammenn nell 1989 o in cile negli anni 70 aveva dei motivi per fare casino. e molti di loro sono morti per la libertà. penso che si rivoltino nella tomba a vedere dei fighetta che spaccano vetrine ed auto per cosa? solo per fare casino.
bah
ribah
riribah

ciao

Cesare Augusto

Anonymous baffoinquieto said...
Secondo me l'unica cosa che i vari "autonomi-da-battaglia-di-sto-cazzo" dimostrano è la loro immane stupidità e pochezza umana.Mi associo a Fabio che ne fa una questione di civiltà.
Tra l'altro,riprendendo il gergo dei vari "compagni",mi verrebbe proprio da chiedermi come sia possibile che sti idioti non si rendano conto che gli UNICI a cui arrecano danno sono proprio i PROLETARI di cui pretenderebbero di prendere le parti.Gente che magari ha ancora da pagare quattro anni di finaziamento per l'utilitaria e non ha avuto i soldi per pagarsi una incendio&furto..a chi altri li fanno i danni,i "nostri compagni" battaglieri?Al Berlusca di turno-e a quelli come lui-sai che cazzo gliene può fregare?
La lotta(metaforica,non armata)e la Passione politica sono una cosa,anche *n e c e s s a r i a*;il teppismo un'altra.

Parentesi fasci.
La Repubblica Italiana rinnega il fascismo,lo sappiamo tutti.Eppure provocazioni-perchè di questo si tratta-come quella di Sabato sono lasciate correre con allegria.Ma voglio ricordare anche una cosa:siamo pure il Paese dei "dieci-cento-mille-Nassiriya".Credo che la nota si commenti da sola,no?
Sono stato nell'esercito come volontario,e l'ambiente di estrema destra lo conosco benino.Per chi "mastica"il pensiero destroide,le parole chiave sono "ORDINE E DISCIPLINA".E fatti come quello di Sabato,fa tristezza anche a me ammetterlo,passano solo l'idea che "i nemici dello Stato"(oddio,chi sto parafransando?!))si trovino per lo più a sinistra..con l'ovvio e immane gaudio dei berluskaiser di turno.

Ammesso-e non concesso-che si decida di agire fuori dalle righe..ma che almeno lo si faccia con un qualche tipo di criterio logico e funzionale,cazzo.
Quest'ultima è,OVVIAMENTE,solo una paradossale provocazione..

Un'ultima nota.
La violenza come strumento politico non può e non deve esistere.E non può,IN ALCUN CASO,essere giustificata.Almeno finchè avremo la fortuna di vivere in un Paese dove vigono libere elezioni e nessuno ti viene ad arrestare a casa per quello che hai scritto il giorno prima su internet..
Quindi,associare il nostro comune senso per il radicalismo politico alle guerre/guerriglie mediorentali mi sembra francamente eccessivo.
A

P.s.
Berlusconi secondo me è uno dei "nemici pubblici" principali.Degli Usa,pur non standomi sulle palle come a molti per principio o ignoranza pregiudiziale,non giustifico certo la "politica estera"..ma qui si aprirebbe un altro lunghissimo discorso che poco o nulla avrebbe a che vedere con la questione..

Hej igen

Anonymous baffoinquieto said...
"chi lottava per la libertà a tienammenn nell 1989 o in cile negli anni 70 aveva dei motivi per fare casino. e molti di loro sono morti per la libertà. penso che si rivoltino nella tomba a vedere dei fighetta che spaccano vetrine ed auto per cosa? solo per fare casino."

E già..non si possono fare parallelismi con la piccolezza del nostro stupido teppismo politico.
A

Blogger A said...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Anonymous baffoinquieto said...
Scusa..è la sindrome..giàssai..^^

A Sarajevo,mentre i nazionalisti serbi proseguivano sotto gli occhi del mondo la pulizia etnica,c'era chi manifestava PER LA PACE contro le bombe Nato.
E già,La Pace..

Che bello
A

Anonymous Anonimo said...
Ok,

rispondo a mente fredda, perché gli ardori sono sempre causa d'incomprensioni.

NON (e ripeto NON) sono un pacifista
NON (e ripeto NON) ho mai comprato la bandiera della pace (o una cartolina, spilletta o che cazzo di altro), fra l'altro prodotta da una ditta della mia zona
NON (e ripeto NON) mi sono mai sognato di comprarla
NON (e ripeto NON) sono mai stato d'accordo con chi dice che con la protesta non violenta si risolve tutti (esempi come: "Gandh con la non-violenza ha liberato l'India" sono una stronzata perché dimostrano ignoranza della situazione sociale, politica, economicae militare dell'Impero Britannico e dell'India di allora)

Secondo me le cose si risolvono CON la violenza, quando necessaria.
La seconda guerra mondiale è finita quando l'Armata Rossa ha invaso Berlino e quando gli sporchi yankee hanno bombardato il Giappone distruggendone la secolare civiltà. (O se volete, quando i milanesi, fascisti fino all'ora prima, orgogliosi del fatto che nel loro stato fossero stati fondati il PNF e il Popolo d'Italia, suo organo ufficiale, hanno appeso per i piedi Benito Mussolini e Claretta Petacci in pizzale loreto).

SONO (e ripeto SONO) un fervente nazionalista (o forse non avete letto quando ho scritto:"ogni tanto sono così a sinistra che vado a destra"), ANTI-yankee e ANTI-milanese (che è la stessa cosa), ODIO l'ipocrisia, la falsità, i ladri e gli ignoranti(indi gli yankee e i milanesi).

NON (e ripeto NON) mi sono mai nascosto nelle mie opinioni, dicendo chiaramente in faccia a yankee emilanesi cosa penso di loro.

Ho il rimpianto di non essere venuto a milano a spaccare tutto che poi sono stati fatti dei danni minimi, solo che, visto che da 5 anni a questa parte milano è "caput mundi" (per me della merda) sono stati ingigantiti neache fosse passato uno tsunami.

Continuate a votare il berlusca, che l'Italia è adeswo l'eden, dove si trova l'oro a terra...come a milano.

Ah, dimenticavo, mi chiamo Stefano e sono un Italiano di PN.

Non mi firmo semplicemente perché sono pigro, come del resto è la pigrizia che mi impedisce di impegnarmi più a fondo nella lotta contro questo sistema.