Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
14.8.06
doppio logorroico aggiornamento


30.luglio.2006
mi angoscia parecchio. mi logora, anche se so che sono forte abbastanza per superare il logorio e le angoscie. forse il mio cervello è un criminale che attenta alla mia salute. forse sono solo paranoie. forse è solo la realtà. forse è tutto un sogno e domani mi sveglio. forse non ne ho voglia di svegliarmi. forse. che cosa? un labirinto di specchi. solo la mia immagine riflessa. esisto. e gli altri? non lo so. forse sono solo delle proiezioni della mia mente. e non esistono. forse sono io a non esistere. forse è questo posto a deteriorarmi. a rilassarmi. guardare il fiordo e provare sensazione di essere a casa. sempre che sappia cosa significhi questo strano termine. forse è solo una illusione ottica. come il riflesso su uno specchio d'acqua. che sparisce allo sparir della luce. e se dovesse spegnersi anche la mia di luce? cosa succede al tramontar della luna? domani rivedrò gli stessi riflessi? gli stessi sogni torneranno? oppure gli incubi senza ombre prevarranno anche anche col sole. si dice che il sogno dell'uomo sia far sì che il proprio domani sia senza calar del sole. sarebbe forse però poco romantico senza la luna. senza la sua malìa, senza i suoi influssi, senza la sua guida. chi guiderebbe i nostri sogni? chi ci mostrerebbe il lato nascosto della vita. chi darebbe vita agli impulsi più nascosti. niente più luna significherebbe niente più amori, niente più tradimenti, niente più emozioni. la una annegata nel mare. solo un eterno crepuscolo. come se il sole scendesse sull orizzonte del mare a cercar di recuperare la luna senza riuscirvi. e i venti griderebbero la loro disperazione verso le terre degli uomini. e gli uomini soffrirebbero le più dure pene per aver ucciso la luna. l'unica luce in grado di illuminare l'anima dell'uomo. di mantener viva la fiamma della passione. senza la quale non c'è futuro, se non un eterno ed agghiacciante crepuscolo. senza più alba. senza più nascita. una lunga ed eterna morte.
dette queste solite cazzate mistico-pessimiste-esistenzialiste, passiamo ad argomenti più futili come per esempio il cazzeggio. sono oramai più di due mesi che sono in isolamento in quel di stryn, norvegia. la scusa ufficiale è il lavoro, ma devo dire che non mi sto stressando molto, anzi. e devo anche ammettere che non mi dispiace affatto come attività. pensavo di non esserci portato, in quanto non è che sia un mostro per quanto riguarda le relazioni sociali. e invece ho scoperto che sono in grado di fare il giullare a bordo dei pullmann.....e i turisti apprezzano il mio lavoro, questo è la cosa curiosa. molti mi hanno detto di non aver mai avuto una guida così brava, oppure che parlasse un italiano così buono, con un corretto utilizzo dei congiuntivi. l'ho sempre detto che i turisti sono una razza inferiore. io che parlo bene l'italiano??? maddai..... in cosa consiste il lavoro di guida? beh solitamente abbiamo 4\5 diversi tipi di tour guidati. il principale è l'overland Hellesylt-Geiranger, 8 ore tra pullmann, pausa pranzo e soste fotografiche. circa 150 km, si parte da un braccio del fiordo per arrivare all'altro passando per 2 laghi, diversi paesi e il monte Dalsnibba (1500mt). è un tour ungo e si devono dire un sacco di cose, anche se molto spesso i turisti mi vengoni in soccorso tempestandomi di domande. soprattutto sulla vita in norvegia. e io rispondo a suon di cazzate...... un secondo tipo di tour è l'overland Hellesylt-Flofjellet-Geiranger, di cui sono l'unica guida italiana. si fa una passeggiata in montagna di 3 ore verso Flofjellet e poi via di nuovo in pullmann. molto meglio che fare 8 ore solo di bus. almeno qui si sta nella natura e si evita il traffico. altri due tipi di tour sono verso il ghiacciaio di Briksdal e verso il Centro del Parco Nazionale dello Jostedal, entrambi di 4 ore ed entrambi con partenza e arrivo da Olden. molto bello verso il ghiacciaio con passeggiata di un paio di ore. tutti i tipi di tour li faccio sia in italiano che in inglese. e preferisco l'italiano, anche se con gli inglesi si hanno delle mance che gli italici ovviamente non danno mai.....come è una giornata tipica? beh con gli overland si inizia presto, sveglia verso le 5,30-6 per essere alla partenza tra le 7 e le 8, ogni nave ha orari differenti. ci si ritrova con le altre guide ad hellesylt e si sparano cazzate. anche con gli autisti, che sono sempre quelli e alcuni di loro sono dei cazzoni incredibli. le altre guide sono simpatiche, chi più e chi meno, e si è instaurato un buon rapporto. ovviamente il fatto che parlo norvegese mi ha aiutato non poco, anche se da queste parti si parlano dei dialetti a dir poco orridi....poi si aspettano i turisti e li si fa salire sul mezzo, il che vuol dire con gli italiani dover spingere la mandria a forza sul bus corretto, visto che sono numerati e non possono cambiare il bus. cosa che cercano di fare, con somma disperazione nostra, visto che dobbiamo sempre contarli. problematico con le navi della costa crociere, visto che in quei giorni si hanno fino a 60 bus in circolazione in contemporanea......poi si parte e si cerca di arrivare in orario, visto che ad ogni sosta fotografica si accumulano ritardi più o meno clamorosi. il record sono stati 20 minuti di ritardo su 15 minuti di sosta. italiani ovviamente. le soste sono fisse per tutti quindi ci si ritrova spesso con le altre guide e si scambiano opinioni e imprecazioni nei confronti dei turisti dispersi..... il pranzo è una manna, si mangia ene e gratis. e soprattutto in stanze separate dai turisti!!! gioia e tripudio. e pace soprattutto. poi si riparte....e si arriva verso le 4-5, a seconda del ritardo accumulato nel corso della giornata. l'overland con gita a piedi in montagna di solito accumula ritardi fino ad 1 ora in quanto c'è sempre qualche turista idiota che viene senza essere pronto ad una passeggiata di 3 ore e dopo 10 minuti di camminata chiede già quanto manca alla fine..... oppure quelli che non riescono a camminare perchè vecchi di 70 anni con problemi motori.....mi è capitato pure questo.....pero' almeno si evita il traffico di bus, visto che il percorso è lievemente diverso. per quanto riguarda i colleghi di lavoro ci sarebbe da scrivere un bel po'. è un bell'ambiente e mi diverto notevolmente. in maniera sparsa cito marco, davide, erik, dario, filippo, rebecca, manuela, rune, bodil, ursula. poi c'è l'ampio gruppo di autisti, sono molti e sono quasi sempre gli stessi. i più divertenti sono senza dubbio stati egill, lo svedese dal dialetto incomprensibile, una persona assolutamente fuori di melone e con un gusto nell'abbigliarsi tutto suo, hans, il baffuto dalla battuta sempre pronta, lars, abbastanza fuso e con una risata contagiosa, roy, l'uomo dalla lattina di birra sempre in mano (abita sopra di noi ed è sempre con dell'alcool), ole peter, il bambino cresciutello e bjørn, il danese sarcastico. ce ne sono molti altri e io ho avuto raramente lo stesso autista due volte. ma con quasi tutti durante i viaggi ho sempre sparato cazzate e ci si è sempre divertiti. uno dei motivi che mi spinge a pensare che ritornero' risiede proprio nel fatto che si è stabilito un ottimo rapporto tra di noi. l'anno prossimo pero' pretendo una casa in città e non in culo ai lupi. dove ho abitato questa estate si sta bene. è un posto bellissimo, Faleide. sul fiordo, poche case, niente traffico, ideale per rilassarsi. con una macchina sarebbe l'ideale. vedremo.
siccome mi sento logorroico penso che proseguirò in questo lungo post. se siete arrivati fin qui vuol dire che o non avete proprio un cazzo da fare o il mio tentativo di manipolare le menti umane sta riuscendo. propendo per la prima. per quanto riguarda i miei disastri economici nulla è cambiato, mi rimangono ancora 4000€ di debiti con l'isu, e se la smetto di buttar via soldi forse ce la farò. altre cose degne di nota riguardo a questa rigogliosa estate non ne ho, purtroppo. sarà per la prossima volta. o per la prossima vita. potrei però spaccarvi le balle su un paio di cose che mi danno fastidio qui in norvegia. innanzitutto il bassissimo profilo culturale medio del bove nordico. sono dei bovini adulti affetti da BSE senza alcuna ombra di dubbio. poi il cibo. ma porca di quella troia è possibile che questi barbari non sappiano cucinare, nè abbiano del cibo degno di portar tal nome? in svezia e finlandia (soprattutto) si sta meglio. qui non esistono salumi decenti, i formaggi fanno cagare letteralmente, non sono in grado di produrre latticini in nessuna maniera. eppure hanno molte mucche che vivono molto meglio delle nostre. non sanno fare le salsiccie, il loro piatto nazionale sono i pølse, wurstel di bassa lega venduti a un prezzo esagggerato.hanno poca verdura perchè hanno alti dazi sull'import e qui ovviamente a parte cipolle, patate e cetrioli non cresce un cazzo. hanno un sacco di cibi surgelati e pronti all'uso. una colonia americana. porcavacca. voglio del cibo!!!!!!!!!!! almeno a bergen si sta meglio, in quanto esiste 1 (!!!!!!!) macellaio con della buona carne. e in un paio di supermercati si trovano dei prodotti italici, tipo sughi e paste. maledetti norvegesi. che gli vadano di traverso quei pølse del cazzo. però per il resto si sta bene. se poi me la dessero con più facilità e con un frequenza maggiore sarei anche più contento. se no, vorrà dire che proverò con la finlandia. e poi con lourdes.


11.agosto.2006sono oramai passati altri giorni senza connessione internet. e la vita prosegue in quel di faleide. il lavoro inizia ad essere ancora più scarso di prima, quasi incredibile....i tour proseguono bene, mi diverto sempre e mi sa che l'anno prossimo ci torno. abbiamo anche fatto una festa tra noi guide e devo dire che mi sono divertito abbastanza, soprattutto a vedere come i norvegesi si ubriacano a 50/60 anni....racconterò un giorno....le lunghe giornate estive si stanno accorciando e tra poco arriverà l'autunno col suo carico di decadenti colori e le fredde brezze serali che mi faranno capire che l'inverno è dietro l'angolo pronto a colpire sul più bello. ma per quest'anno mi sono preparato, ho comprato una giacca!!!!!! era in offerta, 500 corone anzichè 1900, mi sembra di aver fatto un buon affare (60 €anzichè 230€). ora non mi resta che comprarmi 2 paia di jeans, visto che quelli che ho sono oramai inutilizzabili. soprattutto quelli tenuti assieme dalle spille da balia. vedremo a settembre. poi una bella tessera per la palestra, un pò di lampada abbronzante, un nuovo conto in banca gonfio, una porche ed una villa in costa azzurra. poi si che la vita sarebbe diversa. giovani donzelle che da acide diventano tutto d'un colpo delle generose donatrici d'organi. ristoranti che accettano una delazione nel pagamento del conto di una cinquantina di anni. ahhhhhhhhhh. ma non mi sentirei più me stesso. meglio essere un morto di fame, senza vestiti, senza macchina, con un conto in banca che grida peggio dell'urlo di munch e nessuna donzella all'orizzonte pronta a spaccare le balle sulle vacanze da passare ad ogni costo in un posto caldo, sovraffollato e anti-economico. esternazioni misogine finite. per adesso. volendo potrei continuare per un bel po', ma rischierei di essere noioso e ripetitivo. più del solito, intendo. quindi passiamo al pessimismo cosmico....hehehehehe....scherzo. anzi, devo dire che sto diventando sempre meno pessimista. oddio, le mie manie persecutive permangono, cerco semplicemente di non farci caso. solo che loro fanno caso a me. bah. anche durante questa estate ho avuto modo di incontrare diverso figame locale con cui ho intrattenuto rapporti più o meno buoni. ovviamente di darmela non ci hanno nemmeno pensato. forse chiederla aiuterebbe. a fare dei casini di sicuro. penso che mi darò al ricamo da qui in avanti. o alla collezione di soldatini di piobmo. tipica collezione da represso. nelle lunghe giornate meditative norvegesi mi sono spesso chiesto se ho più bisogno di uno psicologo, di uno stregone o di un'altra birra. mah. e sto anche cambiando idea ogni 3 minuti sul mio futuro. sempre più confuso. e anche sempre più in forma fisica. ho oramai superato i 700 chilometri percorsi a piedi lungo questa piacevole e fresca estate sui fiordi del nord. penso che tornerò in italia a piedi a questo punto....l'unica cosa di cui mi sento in colpa è di aver quasi smesso di leggere, a parte gli ultimi libri in mio possesso, ovvero i racconti di pietroburgo di gogol (grazie a giovanni per il reagalo) e "vem ska trösta knyttet?" della jansson (è un libro illustrato per bambini, in svedese....grazie a camilla per il regalo). ho anche appena scoperto che domani mi mandana a fare un tour guidato ad åndalesnes, posto che ovviamento non ho mai visto prima nè ho un manuale su cui studiare. mi piacciono le cose organizzate ad minchiam. e non è la prima volta. tipica organizzazione norvegese.....e dire che stasera avevo intenzione di uscire ad ubriacarmi ed importunare la fauna locale. sarà per domani sera. pace. mi è anche arrivata la busta paga, è bello vedere dei soldi sul mio conto in banca. peccato che quello in italia sia come al solito in rosso. e hanno già iniziato a stressarmi. mi sa che lo chiudo a settembre. non ho ancora prenotato l'aereo, anche perchè non ho internet e quindi non posso. spero di spendere poco. ma temo di no. non so ancora quando arrivo in terra italica. penso verso il 15 di settembre e mi fermo un paio di settimane, dedicandomi al mio sport preferito, ovvero il cazzeggio più spudorato. poi me ne tornerò in quel di norvegia, penso. alla ricerca di una dimora e, soprattutto, di un lavoro. spero per lo meno nei 10 giorni di italia di fare le commssioni che devo fare. ovvero pagare un po' di debiti con l'isu, fare un check-up in ospedale, farmi fare un paio di lettere di raccomandazione in università, litigare con la mia banca, comprare un po' di scorte di cibo per il lungo inverno. poi me ne potrò partire felicemente. forse. tutto questo è subordinato ai casini negli aeroporti. spero mi facciano partire. e spero mi facciano portare il bagaglio a mano. tanto i terroristi sono sempre un passo avanti a noi e se vogliono farci saltare in aria ci riescono quasi sempre. vabbè. siccome questo messaggio è stato scritto in più sessioni posso dire che oggi, domenica, sono di ritorno da åndalsnes, dove ho fatto la mia guida extra. è andata benissimo e mi sono divertito con le altre guide. peccato che il viaggio fino a lì sia molto lungo, 3 ore di auto. e il posto è carino. mi sa che ci ritornerò, aggiungendoci una visitina a molde, la città delle rose. probabilmente a ottobre vado a fare una capatina a trondheim, soldi permettendo. mi piacerebbe anche andarmene per un po' in sudamerica, argentina soprattutto. temo però debba rimandare questo progetto in una data sconosciuta nel futuro.. prima o poi comunque riuscirò ad andarci. diciamo che ci sono molti posti che mi piacerebbe visitare. canada, australia, nuova zelanda, mongolia, tibet, palestina, egitto, argentina, messico. oltre a tronare in finlandia e girarmela un po' meglio. ecco, forse in finlandia ci riesco ad andare. non so ancora dove e quando però. vorrei farmi un nord-sud (o viceversa) in bus. idea imbecille?? probabilmente sì, il che è in sintonia con il mio essere. altre idee imbecilli per il momento non ne ho. o meglio, se ne stanno silenti nel mio povero cervello, pronte ad uscire allo scoperto al momento opportuno. non ho ancora deciso se continuare l'università a partire dall'autunno 2007. dipende da molte cose. tipo se trovo un lavoro che mi piace, col cazzo che continuo. poi dovrei farmi fare un paio di lettere di raccomandazioni per poter ottenere delle borse di studio. anche se ho in passato avuto dei problemi con le tali. poi non saprei cosa studiare di preciso. mi piacerebbe filologia norrena, ma temo che un anno di stacco dagli studi sia molto deleterio. quindi è forse meglio puntare sulla letteratura scandinava. o sulla linguistica. anche se forse la cosa migliore sarebbe trovarsi una figa che mi mantiene. ahhhh, quella sì che sarebbe una figata. per quanto riguarda il lavoro non so proprio che cazzo fare. dovrei cercarne uno innanzitutto, ma non so che cosa. non mi vengono in mente idee serie. poi dovrei anche cercare casa in quel di bergen, visto che non ce l'ho. e qui saranno cazzi, visto che non ci sono molte offerte e i prezzi sono abbastanza elevati. e io avrò una autonomia sì e no per un paio di mesi. porcatroia. che palle. e intanto mi sto scassando le orecchie a furia di ascoltare i metallica. sono tornato ai vecchi amori. ultimamente mi ascolto cose vecchiotte come metallica, slayer, megadeth, mercyful fate, led zeppelin, ramones, motorhead. oltre a cose strane tipo tenhi e finntroll. più i grandissimi katatonia e novembre, che mi rendono più cupo del solito. che strano....avrei voluto andare all' hole in the sky, festival metal in quel di bergen, ma devo lavorare. cazzarola. mi accontenterò di concertacci singoli. penso di essere stato abbastanza logorroico, quindi per il momento è tutto. alla prossima


Pasi
4 Comments:
Anonymous Anonimo said...
Ehi!
visto che ti lamenti che pochi ti lasciano commenti sul blog, ci penso io!! eh eh...leggo che va tutto bene sul tuo fiordo e sono felice anche che il tuo pessimismo cosmico stia migliorando!
quanto a me domani parto per le vacanze (finalmente!!!)...al mio ritorno prometto di scriverti una mail decente!
e ti aspetto in uni a settembre
un bacio e un abbraccio
Ale

Anonymous Anonimo said...
"idem per inglese. leggevo delle rivistacce di musica sottobanco anzichè seguire le lezioni"

l'orrore.....
.....l'orrore......

Ma dico vuoi che ti sbattiamo fuori dall' OT?
ricorda cosa è successo al benny....
ciao marty

Anonymous Anonimo said...
NSU - 4efer, 5210 - rulez
[url=http://bk-magazin.com][/url]

Anonymous Anonimo said...
NSU - 4efer, 5210 - rulez
[url=http://bk-magazin.com][/url]