Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
24.10.06
libera nos a pasi :)
sono le 4 di notte. è tornata la maledetta connessione a casa. e cosa faccio su internet? cazzeggio
a dire il vero mi sono appena svegliato. sono tornato a casa verso le 2 e 30 dopo giri vari ai pub e nei boschi dintorno bergen. poi mi sono svegliato poco fa causa crisi ipoglicemica. ovvero si è abbassato il livello di zuccheri nel sangue. il che è molto pericoloso per un diabetico. solitamente si pensa che per un diabetico sia mortale mangiare zucchero. è vero, in parte. nel senso che se mangio zucchero continuativamente per giorni, mesi, anni, il mio fisico ne risentirebbe e creperei per complicazioni renali, infarto o qualcos'altro. ma una cosa che pochi sanno è che le crisi ipoglicemiche sono pericolose. l'insulina che ho in corpo non è prodotta dal mio fegato (ovvio, in tal caso non sarei diabetico.......), ma la devo assumere. e quando è in circolo vi rimane finchè non esaurisce il suo compito, che è quello di "prendere" lo zucchero che si trova nel corpo. solo che non tutto lo zucchero deve essere preso dall'insulina, una parte serve al cervello e ai muscoli. in una persona sana quando c'è poco zucchero viene bloccata la produzione di insulina e il poco zucchero che c'è, è disponibile. in una persona insana (....) come il sottoscritto, questo non avviene e l'insulina ruba tutto lo zucchero. conseguenza? beh si può svenire ed andare in coma. solitamente i giovani se ne rendono conto, ci si sente deboli, si suda, ci si sveglia se si dorme, ecc.... soluzione? mangiare dello zucchero!!!!!!! se si fa in tempo.....io di solito tengo zucchero in zollette ovunque......in ogni tasca, cassetto, armadio. più del cioccolato nel frigo, che è meglio, moooooooooolto meglio. però queste fottute crisi ipogligemiche mi inquietano un po'. soprattutto quando sono a casa solo. e se non mi svegliassi in tempo? se si sviene per mancanza di zuccheri basta che qualcuno se ne accorga in poche ore e si può intervenire. se no sono cazzi acidi. vabbè, imparo a vivere solo.....
ok.
adesso che mi sono mangiato del cioccolato mi sento meglio.
vado a dormire.
sperando di non avere altre crisi, visto che negli ultimi 3-4 giorni ne ho avute 2-3 al giorno.



"Terve, kuu, kumottamasta, kaunis, kasvot näyttämästä,
päivä kulta, koittamasta, aurinko, ylenemästä!

"Kuu kulta, kivestä pääsit, päivä kaunis, kalliosta,
nousit kullaisna käkenä, hope'isna kyyhkyläisnä
elollesi entiselle, matkoillesi muinaisille.

"Nouse aina aamusilla tämän päivänki perästä!
Teepä meille terveyttä, siirrä saama saatavihin,
pyytö päähän peukalomme, onni onkemme nenähän!

"Käy nyt tiesi tervehenä, matkasi imantehena,
päätä kaari kaunihisti, pääse illalla ilohon!"

....
e quindi uscimmo a riveder le stelle
....

già, le stelle....


Pasi(anssi)
3 Comments:
Anonymous Anonimo said...
Mi hai fatto venire in mente qualcuno che per una di queste crisi glicemiche non prese in tempo se ne è andato nell'estate 2004...era giovane ed era una delle speranze del mio dipartimento...forse ti avevo anche già raccontato. Tieni sempre in giro taaaaanto zucchero...
grazie!!
bacio
Ale

Blogger Pasi79 said...
il punto è che se mi capitano di notte mi sveglio, per adesso. ma se non dovessi farlo? boh. ai posteri l'ardua sentenza.

Blogger martina said...
pasi...non fare lo stupido...ti conosco, o meglio conosco bene quanto te ne freghi a volte...
forse è il caso di non fregarsene più così tanto...
ti preparo una torta che ti spedisco?