Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
29.12.06
2006 & 2007
E anche il 2006 sta per terminare. Annata double-face. Mi sono laureato, ed è la prima cosa che porto a termine nel corso della mia vita. Laurea dispendiosa dal punto di vista economico, visti i notevoli casini con quei simpaticoni dell’isu. Che poi sarebbe l’istituto per il diritto allo studio....... bah. Però ho finito. Anche se una laurea triennale ha lo stesso valore di uno scontrino dell’esselunga. Meglio di niente comunque. Per quanto riguarda il lavoro devo dire che l’estate è passata piacevolmente a fare la guida turistica sui fiordi norvegesi. Lavoro di tutto riposo e ben pagato. Peccato che io sia un coglione e abbia speso il guadagnato a cazzeggiare a Bergen. Oltre che a pagare un po’ dei debiti vari che ho in giro. Se mi fossi cercato seriamente un lavoro in autunno sarebbe stato molto meglio. Ma si sa, se uno è deficiente....... La vita in generale non è stata poi malaccio. Buona a livello di relazioni sociali anche se continua a latitare una pulzella. Vedremo di far cambiare le cose nel 2007. Però devo dire di essermi tolto due sfizi grossi quest’anno. Il primo è che ho vissuto per tre mesi in un posto da favola, sul fiordo (Nordfjord), in una regione ancora non toccata dall’uomo, dove la natura è la padrona incontrastata del tempo. Era una cosa che sognavo e si è realizzata. Poi per la prima volta nella vita ho provato l’ebbrezza di vivere in un appartamento tutto per me. A Bergen a ottobre e novembre. Ok, in realtà c’era un altro ragazzo a condividerlo, ma lo ho visto 2 volte in 2 mesi. Quindi si può dire che vivevo da solo. Camera singola, cucina enorme, salottino con tv, stereo e xbox e bagno nuovo. In centro, a 5 minuti dal teatro. E a sole 3000kr al mese, 340 €, tutto incluso. Peccato aver finito i soldi e non averlo tenuto. Poi ho visto la nazionale di calcio diventare campione del mondo. Peccato che ero a Stryn, paesino disperso sul Nordfjord. In compagnia di Marco eravamo gli unici due italici sul posto. Peccato. Avrei preferito essere in Italia. Ma si sa che ho la tendenza a essere nel posto sbagliato al momento giusto. O nel posto giusto nel momento sbagliato.

Cosa tengo del 2006:

> laurea
> amicizie nuove (soprattutto Alessia)
> campioni del mondo!!!!!
> esperienza sul Nordfjord

Cosa butto del 2006:

> la mia pigrizia
> congiunzione astrale sfavorevole
> guai economici
> che non abitavo a Stryn durante l’estate, ma a 8 km dal centro....
> vita (??) sentimentale (????)
> aver lasciato distruggere un muro di protezione
> guai di salute
> incubi, ossessioni e demoni vari
> illusioni & sogni


Cosa mi aspetto dal 2007:

> una casa
> idee più chiare
> congiunzione astrale un po’ meno sfavorevole
> un po’ di fortuna a livello salute in famiglia
> una sistemazione in centro a Stryn per l’estate
> evitare illusioni, sogni e quant’altro mi disturbi
> ricostruire il muro di protezione, forse

Cosa sperare per il 2007? Innanzitutto di fare meno cagate del solito. Poi di trovare un po’ di verve, di muovere il culo insomma. Un lavoretto ce l’ho già, ma è part-time e me ne serve uno da affiancarci. Poi di nuovo l’estate sul fiordo come guida. Poi a settembre si vedrà. Progetti ne ho diversi, ma è meglio non illudersi troppo, come al solito. Onde evitare di rimanerci male. Cosa che nel 2006 è capitata. Un po’ di serenità non mi dispiacerebbe. Non chiedo la felicità, ma almeno un po’ di tranquillità. E mi piacerebbe proprio avere le idee chiare. Meno dubbi. Meno ansie. Meno tormenti. Ma forse chiedo un po’ troppo. Cosa mi propongo di fare per il 2007? Proverò ad essere un tantino più buono, ma non so se ci riuscirò. Vorrei provare ad essere meno acido, ma mi sa che è impossibile. È sempre stata una mia caratteristica. Oltre che arma difensiva per evitare di soffrire troppo. Però posso impegnarmi. Anche se mi chiedo cosa cambierebbe se fossi più buono e meno acido. Bah. Vedremo. Mi auguro di poter finalmente andare in Finlandia, dopo anni di tentativi mal riusciti. Poi non mi dispiacerebbe andarmene anche verso est, tipo Praga e Bratislava. O verso ovest, Lisbona. O ancor di più, New York. Ma penso sia fantascienza. L’importante sarebbe iniziare il 2007 col piede giusto, e non con quello sbagliato, come mio solito. E il 18 gennaio poi si riparte per la Norvegia. Missione ricerca di un lavoro. Di una casa. Di una donna. Due su tre e sono contento. Per il resto non mi aspetto molte altre cose, a parte un paio sul piano strettamente personale che non mi va di dire in questa sede.

Se poi dovesse essere un annata particolarmente favorevole, nel 2007 mi piacerbbe si avverassero le seguenti cose:

> ehm.....sesso con un paio delle mie fissazioni
> una moto 01 02 non mi dispiacerebbe
> ritornare a sciare dopo un po’ di anni di assenza
> cacciare ossessioni, incubi e tutto quello che non mi fa dormire


vedremo quello che succederà.
3 Comments:
Blogger martina said...
ciao fabiuzzo!!!
dai non ricostruire il muro difensivo è antidemocretico, anche i crucchi non lo hanno ricostruito!!!
e poi...boh...che ti è successo???che sei così buono??? non ci potevo credere!!!
beh io non ti faccio nessun tipo di auguri, che non si sa mai che poi le cose ti vanno storte e tu dai la colpa a me! prtt

comunque...che sono tutte quelle cose insignificanti del tuo post???
dai tutte quelle parole strane...

[if !supportEmptyParas
e simili...ok, queste ci sono ho capito...sono tutto il resto che non riesco a decifrare!!!!

Blogger Pasi79 said...
boh penso che hai problemi col browser.

tu hai ancora il vecchi numero di cell? ci si becca prima che riparta per la norvegia?

ciauzzzzz

Blogger martina said...
certo che ho il vecchio numero!!!

chiama, messaggia...quando riparti???