Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
12.2.07
Scandinavicità
sabato scorso sono stato invitato ad una festa. alle feste private di solito ognuno porta la propria dose di alcoolici, visto il prezzo proibitivo. sabato ho lavorato dalle 10 alle 19. la festa era verso le 22. bene. esco dal lavoro e mi dirigo verso il supermercato per comprare un 6-pack di birra. ma.....dimenticavo che nel nord esistono delle regole del cazzo. come che è vietato vendere alcoolici nei supermercati dopo le 18 il sabato e le 20 nei feriali. maporcadiquellatroia. e io come faccio? come faccio a presentarmi ad un party sobrio? e senza il mio tintinnante sacchettino alcoolico? come faccio a fare il brillante da sobrio? e infatti è andata come temevo. ovvero ho fatto da tappezzeria. e ovviamente alla festa c'erano 4 maschi, oltre il sottoscritto, e 12\13 donzelle. un paio molto carine. una però aveva una vocina da camionista e l'altra aveva delle movenze da uomo di neanderthal. ovvero non aggirava gli ostacoli ma ci passava sopra. a un certo punto poi una tipa fa cadere un bicchiere sul tappeto di gran marca e lo rompe. il bicchiere intendo. tradizione vuole che in casa si stia scalzi. la tipa, di chiare origini vichinghe, se ne frega e passa sopra i cocci. poi inizia a raccoglierli a mani nude. in soccorso arriva una delle commensali, armata di....aspirapolvere!!!!!! io e andrea, altro italico relegato in questa umida parte del globo, ci guardiamo e capiamo di essere in una zona neandertaliana. la festa poi procede con un tasso alcoolico sempre più elevato, a parte il mio. e a poco a poco le persone iniziano adalzare bandiera bianca. perchè i nordici bevono molto pur non essendo geneticamente molto portati a reggere l'alcol. si distruggono pesantemente. e io mi diverto a vedere lo zoo il sabato notte per la città. altra cosa tipicamente scandinava e tipica dei popoli poco sviluppati sono i materiali con cui si pulisce. saponi che non attaccano lo sporco, anzi lo invitano a farsi una birra. poi hanno delle scopettine che stimolano le ernie lombari. una scopa normale, no? troppo intelligente??? ma loro usano degli orridi spazzettoni con pelo intercambiabile che non raccolgono un cazzo di sporcizia. poi li usano anche per lavare i pavimenti con risultati orridi visto che non si possono strizzare e i detersivi per i pavimenti fanno cagare come quelli per i piatti. poi. hanno cambiato la serratura del portone dove abito. ci hanno messo tre giorni. tre. 3. dico, TRE giorni. in due a lavorare. e dopo una settimana si rompe. rimanendo la porta bloccata. ed era sabato sera....meno male che c'è l'uscita sul retro....incompetenti....al lavoro sono lentissimi e poco competitivi. stanno rifacendo le strade principali di bergen da più di un anno. se avessero mandato una truppa di 10 bergemaschi, o bresciani, in 3 mesi avrebbero finito. ma qui, no. pausa dopo pausa. si lavora 7 ore al giorno. in 2 per cantiere così non si combina un gran cazzo di niente. 10 minuti per fare un cappuccino? prova a fare la stessa cosa se lavori in un bar italico.....ok, è vero, io detesto andare di fretta, ma questa lentezza a volte è indisponente. e poi che palle, sono stufo di entrare nei supermercati e dover scegliere solo tra della merda....
però ci sono anche molti lati positivi. per esempio le fighe non se la tirano e non ti tirano scemi lasciandoti in bilico tra un sì e un no. o te la danno, oppure ti dicono di no. semplice e chiaro. oppure nessuno che cerca di fregarti. il rispetto delle leggi e delle persone. le bionde.

terve kuu

Pasi
4 Comments:
Anonymous Anonimo said...
Pasin, questa è la migliore, più completa ed esaustiva descrizione dei norvegesi che io abbia mai letto.

Grazie

Ti quoto in toto, e vaer saa snill, mandalo a Italians di quel mentecatto di severgnin: sarai pubblicato di sicuro. E soprattutto raccontalo ai tuoi futuri turisti, io lo facevo sempre (certo in versione leggermnte più polite), è giusto che il mondo conosca cosa ha davanti.

(E se te la senti, mandalo pure a Herr Ciaravolo),

Merci beaucoup un autre fois,

Au revoir

Blogger Alessandra said...
Noooo! Finalmente qualcosa sulla Norvegia che non sia rose e fiori!

Concordo con il commentatore anonimo di prima: è materiale da Italians. Alla faccia degli italiani che parlano sempre bene dei paesi stranieri :)

Comunque può darsi che sia un segno di maturità? Oppure che ne hai le balle piene anche della Norvegia?

Blogger Pasi79 said...
dunque. non ne ho mica piene le palle della norvegia, anzi. mi trovo decisamente meglio che in italia. solo che il livello di trogloditaggine sembra aumentato. però i lati positivi sono molti e prevalgono su quelli negativi. volevo solo far vedere che ci sono anche delle cose che non vanno. per esempio il loro essere chiusi a riccio sulla loro società, ignorando il mondo esterno. ne parlerò in futuro.
per adesso mi diverto in questo zoo.

Pasi

Anonymous Anonimo said...
grande pasi....sei un vero six pack joe!!!!! :-)

marty