Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
27.7.07
diario di bordo, data astrale xyz
siamo oramai alla fine di luglio. un mesetto ancora in quel di Stryn e poi me ne torno a Bergen. ovvero alla ricerca di un lavoro. dovrei con ogni probabilità continuare il lavoro come insegnante al centro culturale italiano. però mi servirà anche un altro lavoro per poter campare. per ora non ho trovato nulla che faccia al caso mio.
negli ultimi giorni ho ascoltato in maniera ripetuta e quasi ossessionata una canzone, your love alone is not enough dei manic street preacher & nina persson. il cui vidio è nel post precedente. perchè la ascolto? beh mi piace un sacco. il punto è che sta diventando una ossessione. bah. vai a capire il mio cervello. ogni tanto mi piacerebbe sapere che cazzo passa nei meandri della mia scatola cranica. ri-bah. poi ho più o meno deciso di iscrivermi di nuovo all'università. e ovviamente la scelta è probabilmente la peggiore potessi fare, ovvero magistrale in scandinavistica a milano. però facendo due conti è la più economica. ovviamente non muoverò le chiappe da Bergen. farò il pendolare. più economico di iniziare l'uni qui, visto che in norvegia se sei studente non puoi avere un lavoro full-time. avrei iniziato volentieri qui qualcosa di nuovo, ma a quasi 28 anni forse è meglio proseguire su questa strada. senza sapere dove porterà. e comunque non mi piace fare troppi progetti. anche perchè poi vanno a farsi fottere. e poi siamo proprio sicuri che siamo noi a scegliere? o gli eventi semplicemente capitano perchè devono capitare. boh.

Pasi
3 Comments:
Blogger Alessandra said...
Evviva evviva che hai cambiato lo sfondo (grazie anche a un po' di mia persuasione).

Così il blog ci guadagna mille volte.

E riguardo all'ossessione per una canzone, capita spesso e volentieri a tutti. Per lo meno non ti è capitata con una canzone dei Village People ;) !

Anonymous Anonimo said...
uhm...devo dire che hai le idee CHIARISSIME sul tuo futuro...2 post fa giuravi e spergiuravi che non avresti di sicuro continuato l'UNI, e ora sei quasi convinto di ri-iscriverti...per non contare le volte che hai già cambiato idea sempre a questo proposito nei mesi scorsi...eh eh...massì dai, ti capisco. Pensa che con ogni probabilità a settembre mi iscrivo alla SILSIS e fino a 2 mesi fa sostenevo CONVINTISSIMA che mai e poi mai l'avrei fatta...
evviva il futuro incerto che ci regala la ns laurea!! Mi avessero almeno presa a Madrid, me ne sarei andata per un anno fuori dalle balle...invece...(poi non è ancora detta l'ultima parola, magari mi chiamano e ciao ciao SILSIS...)
bah...
buon ultimo mese di Stryn, io tra una settimana parto per le vacanze, ma magari ci si sente prima
baci baci
Ale

Anonymous Anonimo said...
Caro Pasin,

le cose, gli avvenimenti, gli eventi semplicemente accadono. E' inutile scontrarsi contro un impietoso destino nella persuasione che ciò che si stia facendo sia la giusta via, com'è inutile arrovellarsi nella ricerca della giusta via: sarà lei a scegliere te.

Questo è il pensiero di un quasi trentenne.

Il solito anonimo pordenonese