Il Blog del Pasi
nunc licet intellectualiter intrare in arcana fidei
2.10.08
iter perugiensis et capitolinensis
embolia. penso si tratti di embolie croniche. mercoledì scorso, verso l'una di notte, decisi che il giorno dopo sarei partito per un tour in centro italia. a perugia. a far visita a due amiche a cui l'avevo promesso. quindi giovedì sono partito da milano per perugia. in compagnia di luca, collega estivo. viaggio non troppo lungo anche se abbiamo cambiato due volte il treno. ma almeno il tempo è volato via chiacchierando. arriviamo in quel di perugia nel primo pomeriggio e ad attenderci c'era la vale, anche conosciuta come marta da qualcuno. anche lei collega estiva. perugia è una bella città. mi è piaciuta davvero molto. potrei anche pensare di viverci, un giorno. bel centro medievale. un sacco di giovini in giro. ok, io non sono più così giovine, ma va bene lo stesso. buon tasso di figa. nel corso della serata ci ha raggiunti anche rebecca, altra collega estiva. un bel ritrovo. ci siamo divertiti. almeno io mi sono trovato benissimo e spero che il sentimento sia reciproco. mi sono rilassato. il cazzeggio è stato totale. bevuto, mangiato, girato per la città e dormito. ovviamente si era accampati a casa della vale. dormire in 3 su un letto matrimoniale non è comodissimo, ma nemmeno così scomodo. si sono sparate molte cazzate nel corso del fine settimana. ovviamente io non ho parlato molto, ma si sa come sono fatto. il venerdì siamo stati nel "feudo" di rebecca, una tenuta in un paesino vicino magione, nei colli umbri, a pochi chilometri dal lago trasimeno. un posto bellissimissimo. mi sono innamorato di quel posto. avessi i soldi mi costruirei una tenuta del genere. in futuro..... abbiamo passato un bel pomeriggio sui colli umbri a raccogliere e mangiare prugne e fichi. che goduria. era da un sacco di tempo che non lo facevo. poi classica serata passata a bere e divertirsi. la domenica si è poi deciso di andare a roma, visto che la vale ha mamma e sorella nella città eterna. quindi, di nuovo in viaggio. e roma è una delle città che adoro. un paio di giorni anche lì. e anche lì eravamo i soliti quattro. roma è bellissima ma iper caotica. un traffico da pazzi. ma mi sono divertito anche lì. le vacanze organizzate all'ultimo sono sempre le migliori. ho passato una settimana davvero bella. sono contento come non lo sono stato da tempo immemore. bei posti visitati e soprattutto ottime persone assieme a me. con questo non voglio dire che gli altri amici sono peggiori, ovviamente. quindi devo ringraziare valentina, luca e rebecca per l'ottima vacanza. oltre alle altre persone incontrate. ovviamente i problemi non sono scomparsi. o meglio, il problema: l'atavica mancanza di figa. sempre, ovunque e comunque. di ragazze che mi piacciono ne conosco parecchie, ma nessuna è interessata a me. di solito la cosa mi scombussola. tra perugia e roma invece mi sono sentito tranquillo. stranamente. che abbia raggiunto la rassegnazione finale, finalmente? alla fine se in tutti questi anni nessuna ha mostrato interesse per me, perchè dovrei sperare che le cose inizino a cambiare ora? meglio accontentarsi e godersi quello che si ha. degli ottimi amici. che per il sottoscritto rappresentano tutto. punto.

Pasi mode sentimentale on
2 Comments:
Anonymous Matteo Vignoli said...
Io m'aggirai quest'estate in zona Perugia e Torricella (vicino a Magione), visitando amene località quali Assisi, Gubbio, Orvieto, Città della Pieve, ecc...Gran bei posti, davvero. Mi ci trasferirei subito, pecunia permettendo. O forse la toscana proprio dietro i monti del lago Trasimeno? cmq, lasciare quei posti per tornare, da un giorno all'altro, al lavoro a Milano m'ha fatto restare con l'angoscia per un mese. Kazzo se ci tornerei...

Anonymous Anonimo said...
Che bello leggerti così sereno e rilassato...che sia la magia del centro Italia? sempre detto che sono dei posti magnifici, i primi in classifica dei posti in cui vorrei vivere (pure prima della Spagna, pensa un pò!!)
a presto (spero)
un bacio
Ale